Mondo Abaco Parcellazione

F.A.Q. Parcellazione

- Che cosè Mondo Abaco Parcellazione

Mondo Abaco Parcellazione è un programma di emissione parcelle per professionisti. Gestisce le prestazioni effettuate, la ritenuta d'acconto e il contributo previdenziali

- Come faccio ad installare il programma sul mio PC?

Cliccando qui si accede all'area download. Una volta scaricato sul proprio PC, con un doppio clic sul file di installazione, il programma viene automaticamente installato.

- Quali sono i requisiti minimi richiesti?

WinWindows 8, Windows 10, Windows 11, Windows server 2016/2019, 1Gb di spazio libero su disco, 1 di RAM e una connessione internet.

Framework 4.8>

Crystal Reports 13.0.14

Crystal Reports 13.0.22

Crystal Reports 13.0.25

- Posso gestire più professionisti?

Si, il programma è multiaziendale. Ogni professionista avra' il proprio logo personale con layout e tabelle specifiche.

- Come posso riattivare la licenza in caso di reinstallazione o sostituzione PC?

Nel menù utilità e disponibile una nuova funzione da utlizzare in caso di reinstallazione del programma su un altro pc. La licenza verrà disabilitata sul pc corrente, copiare il codice di licenza che verrà poi richiesto dopo l'installazione sul nuovo pc.

- Come faccio a personalizzare il layout?

Nel caricamento aziende, in alto, selezionare la scheda "Layout". Da qui è possibile inserire il proprio logo, modificare (o cambiare completamente) quello che viene proposto in testata e nel piede del documento. A questo punto è sufficiente selezionare un esempio di fattura tra l'elenco dei modelli proposti.

- Che tipo di file è consigliabile utilizzare per il logo?

Vanno bene tutti ma sono consigliabili i formati JPEG, PNG oppure GIF.

- Posso emettere parcelle senza avere prima caricato le tabelle (anagrafiche, prestazioni, pagamenti, ecc.)?

Si. Una delle caratteristiche di questo programma è che si può lavorare senza preoccuparsi del caricamento dei clienti e delle prestazioni. Infatti, ad ogni inserimento parcella, il programma controlla la presenza o meno del cliente e della prestazione inseriti e, se necessario, provvede a salvarli nelle rispettive tabelle.

- Se mi serve aiuto, a chi mi rivolgo?

Cliccando qui si può inviare una richiesta di assistenza. Risponderemo nel più breve tempo possibile.

- Se reinstallo di nuovo il programma, perdo i dati gia' inseriti?

No, i dati inseriti non vengono MAI cancellati. Anche disinstallando o reinstallando il programma.

- Come faccio ad importare delle parcelle emesse con un altro programma?

Mondo Abaco Parcellazione è in grado di importare le parcelle emesse con un altro programma tramite un file di Excel (csv). Per avere un esempio di come preparare il file di Excel (csv) per l'import, provare prima ad esportare alcune parcelle emesse da Mondo Abaco Parcellazione su file di Excel. Il risultato ottenuto in Excel è uguale al file da importare.

- Come faccio ad esportare le parcelle emesse con Mondo Abaco Parcellazione?

Selezionare l'azienda e dare Ok. Cliccare import/export e selezionare il simbolo di Excel e la scelta "esporta parcelle". Una volta selezionate le parcelle che si vogliono esportare, il programma genererà automaticamente 3 files in formato csv: ": "Testata" (contiene le informazioni di testata dei documenti"; "Righi" (contiene i righi prestazioni delle parcelle emesse); "Scadenze" (contiene le scadenze e il tipo di pagamento). I tre files sono logicamente collegati tra loro dal numero di testata "NTESTATA" che permette di effettuare statistiche oppure export successivi verso altre applicazioni.

- E' possibile emettere le parcelle in PDF?

Si, cliccando nell'apposito bottone, nella barra in alto, il programma produrra' un file PDF della parcella richiamata, proponendo un nome file (numero e anno parcella) che potra' essere modificato. In alternativa, è possibile emettere più file PDF o un unico file per più parcelle, selezionando la stampa documenti.

- E' possibile inviare direttamente le parcelle via mail?

Si, in stampa o direttamente, cliccando sulla bustina nella barra in alto. ll programma utilizza il programma di gestione posta installato sul PC.

- Che cartella devo salvare per avere una copia degli archivi come backup?

Per sistemi Windows XP: C:\Documents and Settings\All Users\Dati applicazioni\MondoAbaco\Parcellazione
Per sistemi Windows Vista/7/8/10/2008/2012: C:\ProgramData\MondoAbaco\Parcellazione
Nella maschera principale è possibile utilizzare la funzione di salvataggio e di ripristino archivi in caso di reinstallazione su un altro pc.

- Il campo descrizione articolo è troppo piccolo.

Contrariamente a quello che sembra a video, la descrizione articolo è lunga 100 caratteri. Ma, se non basta, è possibile scrivere nelle righe successive cliccando direttamente nel campo descrizione, avendo cura di non compilare gli altri campi (codice articolo, quantità prezzo, ecc..). In questo modo il programma interpreterà il rigo come "descrittivo" e non effettuerà i controlli previsti sugli articoli. Con questo accorgimento otteniamo uno spazio descrittivo praticamente infinito.

- Nuova numerazione fatture (L 228/2012)

A partire dal 2013 la fattura deve essere emessa con un numero progressivo che la identifichi in modo univoco.
In attesa di ulteriori chiarimenti da parte dell'Agenzia delle Entrate, Mondo Abaco Gestionale permette di gestire, dal 2013, le seguenti tre opzioni:
   1 - Numero fattura + anno (es.: 1/2013)
   2 - Numero univoco (perpetuo)
   3 - Anno + numero (es.: 2013000001)
In fase di conversione è stata adottata l'opzione 1 (1/2013). E' possibile modificare tale scelta cliccando su cambio azienda e modificando l'opzione presente nella sezione "Tipo numerazione fatture".

- E' possibile sottoscrivere il contratto di servizio delle fatture elettroniche senza effettuare il primo invio?

Nella maschera iniziale del programma cliccare su Invio fatture elettroniche (xml).

Nella maschera di invio documenti cliccare sul menù ?-Informazioni su.

Nella maschera di informazioni su cliccare su sottoscrizione contratto di servizio.


- Perché vedo la fattura nei documenti da firmare ma non appare nei documenti da inviare?

Verificare il codice destinatario del cliente, se ha 6 caratteri la firma é obbligatoria perché si riferisce ad una pubblica amministrazione. Negli altri casi il codice destinatario é di 7 caratteri e la firma é facoltativa.

- Come si compila una fattura estera?

Nella testata del documento-dati anagrafici cliente, indicare lo stato estero. Nel riquadro a sinistra della partita iva verrà inserita in automatico la sigla dello stato estero.

Compilare la partita iva, non compilare il codice fiscale. In caso di soggetto privato o nel caso non sia in possesso della partita iva, non compilare né il codice fiscale né la partita iva. In automatico il programma inserirà 99999999999  nella partita iva della fattura elettronica.

Compilare l'indirizzo e comune, nel cap inserire 00000, non compilare la provincia, il numero civico é facoltativo.

Inserire nel codice destinatario XXXXXXX. Se non verrà indicato, il programma inserirà in automatico XXXXXXX nella fattura elettronica.

- Come emettere un TD16 integrazione fattura reverse charge interno?

Fatture in reverse charge: nell'elenco delle fatture elettroniche ricevute, le fatture in reverse charge verranno evidenziate con un colore arancione.

Dal 01/01/2022 è necessario inviare un documento TD16 entro il mese solare.

Cliccare con il tasto destro del mouse per generare un documento TD16 integrazione fattura reverse charge interno. Verrà visualizzata la maschera di emissione delle fatture elettroniche con i dati già precompilati:

nella sezione 1.2 CedentePrestatore verranno indicati i dati del fornitore;

nella sezione 1.4 CessionarioCommittente verranno indicati i dati dell'azienda che sta emettendo il documento;

nel campo 2.1.1.3 Data verrà indicata la data di ricezione SDI della fattura reverse charge;

nella sezione 2.1.6 DatiFattureCollegate verrà indicato l'identificativo SDI (IDSDI) della fattura ricevuta.

Inserire manualmente il numero del documento, si consiglia di utilizzare un apposito sezionale.

Dopo aver confermato il documento, si aprirà la maschera di invio fatture elettroniche.

Selezionare il documento, cliccare su crea file xml e, nella lista dei documenti da inviare, selezionare nuovamente il documento e cliccare su Invia documenti.

- Come emettere fatture in regime forfettario?

Nella maschera iniziale del programma cliccare su Cambio azienda. Selezionare l'azienda e cliccare su Modifica azienda. Selezionare il regime fiscale corretto, RF19 regime forfettario oppure RF02 Contribuenti minimi.

In emissione fatture utilizzare il codice iva FORF. Questo codice iva utilizza la natura N2.2. Per verificare la natura iva accedere al menù Tabelle-Codici iva.

Utilizzando questo codice iva, in automatico viene riportata nella causale della fattura elettronica la seguente dicitura: "Operazione effettuata ai sensi dell’art. 1, commi da 54 a 89 della Legge n. 190/2014, così come modificato dalla Legge numero 208/2015 e dalla Legge 145/2018. – Regime forfetario"